Illy: quando innovazione, sostenibilità e qualità si incontrano

Avete visto su National Geographic Channel “Artisti del Gusto”, il docu-reality in 10 puntate che racconta i bar Illy? Si tratta dell'ultima trovata dell'azienda per promuovere il proprio brand, un progetto innovativo ed unico volto a trasmettere tutta la passione che si trova dietro una tazzina di caffè.
Illy è sempre stata capace di rinnovarsi riuscendo a rimanere al passo coi tempi ed allo stesso tempo a rassicurare il cliente garantendo genuinità e alta qualità del prodotto.  Ha saputo costruirsi un'immagine che la definisce come qualcosa di più di una semplice azienda produttrice di caffè: un modo di vivere imperniato su certi valori.

 

Storia dell'azienda

Dopo la prima guerra mondiale l'ungherese Francesco Illy si trasferì a Trieste, dove nel 1933 aprì il primo stabilimento Illy. 
Nel giro di pochi anni Francesco riuscì ad esportare il suo caffè all'estero grazie all'invenzione di un nuovo metodo di conservazione del caffè: la pressurizzazione.
Il connubio tra tecnologia e qualità ha sempre fatto la fortuna dell'azienda: nel 1974 fu la prima a proporre il caffè in cialde, nel 1988 depositò un brevetto per la selezione digitale dei chicchi di caffè, negli anni '90 ha ricevuto il premio Brasile che attesta l'alta qualità del suo prodotto. 


L'Università del caffè

Illy è molto più di un'azienda, vuole essere un punto di riferimento per tutti coloro che hanno a che fare con il caffè: per questo è stata fondata l'Università del Caffè. Nata a Napoli nel 1999 oggi vanta 20 diversi sedi in tutto il mondo.
L'Università è aperta a professionisti del settore, produttori e cultori del caffè
Ha un'offerta formativa molto vasta: dal Master in Scienza e Tecnologia del caffè (al quale possono partecipare solo i laureati in Economia, Agraria, Ingegneria o Scienze Politiche) ai corsi professionali sulle tecniche di allestimento e promozione dei bar, dai corsi-evento sulla cucina al caffè alle consulenze su misura per i bartender.


Il franchising Illy

Fregiarsi del marchio Illy fa acquisire un valore aggiunto alla propria attività.


L'azienda mette a disposizione dei bar 2 diversi tipi di franchising:

  • Espressamente Illy, la catena di locali che offre in tutto il mondo un esclusivo servizio di qualità. Illy fornisce un pacchetto completo: la materia prima, la macchina del caffè, il layout, le tazzine, i quadri e poi ricette, consulenza e training per il personale.
  • Soltanto i baristi migliori possono diventare “Artisti del gusto”, non conta solo saper fare il caffè ma anche saper ricevere i clienti.


Un'azienda social

Illy cerca di diffondere la cultura del caffè in tutto il mondo, coinvolgendo direttamente i suoi clienti. L'azienda sta dedicando sempre più spazio alle storie legate al caffè delle persone comuni.

  • Coffee is...foto, concorso che mette in palio una macchina iperespresso Illy, per partecipare basta caricare una foto che vede protagonista il caffè sul sito dell'azienda (coffeeis.illy.com).
  • Coffee surfing – in search of sips of happiness è un'iniziativa di Illy e del fotografo Gabriele Galimberti. Galimberti ha documentato per anni la quotidianità delle persone facendo Coachsurfing, un servizio che mette in contatto chi ha a disposizione un posto dove dormire con chi viaggia; adesso è diventato l'Illy Coffee Surfer: immortala i momenti di felicità offerti dalla tazzina e raccoglie le storie delle persone che lo ospitano. Il sito coffeesurfing.illy.com permette di iscriversi all'iniziativa e di ospitare Galimberti. 


Un'impresa etica

E' l'unica società italiana tra le «World Most Ethical Companies» del 2013. Il profilo etico dell'azienda si traduce in 3 pratiche:

  • ritiene che i produttori della materia prima - che si trovano in Africa, India, Sud e Centro America - debbano essere remunerati adeguatamente ed aiuta loro ad investire il denaro che deriva da questa attività nello sviluppo del territorio;
  • la volontà di rendere l'intero processo produttivo ecosostenibile;

Illy ha elaborato dei progetti finalizzati a migliorare l'ambiente e le condizioni economiche e sociali delle popolazioni più  povere del mondo:

  • sostiene le attività dell’Instituto Terra, nato per tutelare e preservare la foresta brasiliana;
  • collabora con il Centro per l’Ambiente dell’Università di Oxford per definire un modello di valutazione della sostenibilità dei sistemi di coltivazione del caffè;

  • collabora con Share Our Strength organizzazione no-profit volta a combattere la fame nel mondo;
  • promuove lo sviluppo tecnologico nel Sud del mondo attraverso la Fondazione Ernesto Illy.
     

per vedere ulteriori prodotti correlati effettua la registrazione!

iscriviti alla newsletter

iscriviti