Come promuovere la tua attività sui social media: un vademecum

Quando si assiste alla nascita di una nuova tecnologia si contrappongono sempre due atteggiamenti: snobismo o fanatismo. E' successo alla stampa a caratteri mobili e così ai social network.

I social network sono tutti quei servizi web che permettono di creare un profilo pubblico o semipubblico, una lista di contatti e di accedere alla lista dei loro amici. Il primo social network è stato messo in rete nel 2003, si trattava di Friendster che ormai ha chiuso i battenti da tempo. Da allora ne sono stati creati di tutti i tipi e per tutte le esigenze.

 

Oggi esistono essenzialmente tre tipi di social network:

  1. Social generalisti, che si rivolgono a pubblici orizzontali, come Youtube, Facebook e Twitter (che sono al momento – dopo Google – i siti più consultati della rete).
  2. Social tematici, si tratta di luoghi di aggregazione attorno ad una tematica comune. In Italia sono stati creati diversi social che ruotano attorno al tema del cibo come GentediFud , Vinix, KeBuono, PeopleCook.
  3. Geo social network , servizi che attraverso l'individuazione della localizzazione geografica dell'utente sono in grado di fornire risposte adeguate alle sue esigenze. Gowalla  e Foursquare  – che ha più di 10 milioni di utenti – sono a metà strada tra una guida turistica online e il gioco sociale. Questi servizi permettono di segnalare i luoghi in cui ci troviamo ed ottenenere, se il luogo è connesso ad un'attività commerciale, dei premi virtuali o reali.

 

Le aziende Horeca devono comprendere le enormi possibilità offerte da questi strumenti. Di seguito vi suggeriamo quali passi occorre seguire per orientarsi nel mare magnum dei social e sfruttarli al meglio.

 

Perché stare sui social network

L'offerta tecnologica è vasta e diversificata, prima di cadere nel tranello del rifiuto aprioristico o nell'accettazione impulsiva occorre valutare bene quali sono gli obiettivi che ci spingono a diventare soggetti attivi della rete e di conseguenza scegliere quale social network si adatta maggiormente alle proprie esigenze.  I social contribuiscono a:

  1. fare branding, far conoscere il nostro marchio;
  2. fidelizzare il cliente, creando engagement, coinvolgendo i clienti che non devono più essere considerati tali ma come persone fortemente motivate a co-creare e partecipare;
  3. acquisire nuovi clienti, prevalentemente creando un effetto buzz – un passaparola online – o facendo promozioni sui social.

 

Facebook

E' il social per eccellenza, non è però così scontato utilizzarlo in modo efficace. Vi suggeriamo di:

  1. creare una fan page - non un profilo perchè per facebook i profili devono essere riconducibili a persone reali - e aggiornarla frequentemente;
  2. scrivere post non troppo lunghi;
  3. scrivere post stagionali;
  4. pubblicare immagini e video;
  5. fare domande ai fan;
  6. premiare i fan con offerte uniche;
  7. rispondere sempre ai post pubblicati sulla fan page;
  8. controllare l'andamento della propria pagina utilizzando Facebook Insight;
  9. commentare post di clienti o professionisti del settore.

 

Twitter

Sono ancora pochi gli operatori Horeca che hanno deciso di aprire un profilo in questo social. Twitter, per il rapporto one to one che crea con l'utente, si sta rivelando un ottimo strumento di customer care; ristoranti, alberghi, pizzerie potrebbero utilizzarlo per:

  1. prenotazioni
  2. rispondere a domande del cliente
  3. acquisire informazioni dal cliente

 

La forza delle immagini - Youtube e i Visual Social (Instangram, Pinterest)

Per descrivere l'atmosfera di un locale - che sia un bar, un ristorante, una pizzeria, un albergo o un Bed&Breakfast - non c'è niente di meglio di un'immagine o un video.
Youtube è il social media più famoso per pubblicare video, mentre Pinterest e Instangram permettono di condividere immagini. Nella comunicazione digitale i vantaggi offerti dai video e le immagini per la promozione della propria attività sono molti:

  1. se fatti bene, sono capaci di diffondersi rapidamente nel web;
  2. sono facilmente comprensibili;
  3. sono in grado di  coinvolgere - engage - gli utenti. 

 

per vedere ulteriori prodotti correlati effettua la registrazione!

iscriviti alla newsletter

iscriviti