Caffè freddo, shakerato, frullato o con panna: i mille volti del re dell’estate che scotta

Il Caffè d’estate, da offrire e bere in tutte le sue sfumature, preferibilmente non caldo, dal classico caffè freddo al caffè shakerato con ghiaccio o senza, alla crema di caffè, al caffè frullato fino al caffè con panna. Ottimo anche come granita o reso più goloso da latte ghiacciato. Protagonisti diventano shaker, mixer, frullatore e granitore. L’importante è non farsi trovare impreparati.

 

E se l’espresso del mattino continuerà a troneggiare indiscusso, la vera maestria sarà proporre caffè freddo a metà mattina, nel pomeriggio, nella tarda serata.

 

La pausa rigenerante di metà pomeriggio, d’ora in avanti, è garantita e si chiama caffè freddo. Tutto il mondo del beverage dovrà adattare la propria offerta, pensando a una serie di variazioni sul tema. In estate la crema di caffè o altrimenti detta anche espressino freddo, è la più richiesta al bar. Fresca, dissetante e magari guarnita con panna e scaglie di cioccolato.

 

Da far provare è anche il cappuccino freddo.  Presto fatto:

 

1 caffè nel mixer insieme a 5 cubetti di ghiaccioe 1-2 bustine di zucchero

mixare per quasi un minuto e versare in un bicchiere

Nel mixer aggiungiamo:

altri 5 cubetti di ghiaccio

circa 150 ml di latte

mixiamo per un altro minuto scarso

aggiungiamo il contenuto così ottenuto al bicchiere di caffè precedentemente mixato

per vedere ulteriori prodotti correlati effettua la registrazione!

iscriviti alla newsletter

iscriviti