Novità e versioni summer del bere miscelato. Con qualche ricetta by Italian Barman Style

Distillati storici, il gin su tutti, eletto distillato del momento ma rivisitato in chiave moderna tra spezie, fiori, frutti ed erbe. E ancora: il rum, spirit caraibico che è tornato a crescere grazie al nuovo impulso arrivato dal mondo dei lounge bar. Ma anche la vodka in versione summer, trova un nuovo riconoscimento, non più nascosta nei drink ma ora, grazie al cocktail del momento, l’Ethiopian Mule, fratello maggiore del più conosciuto cocktail esotico, il Moscow Mule, accompagnata anche da spezie berbere. 

 

Sono le nuove tendenze dell’estate in fatto di bere miscelato, molto amate dai consumatori della fascia 25-35 anni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il gin, immancabile in ogni Negroni, è protagonista del Negroni Spice con una sfumatura unica di fiori e frutti come vuole la ricetta dell’Italian Barman Style:

 

NEGRONI SPICE

  • Sciroppo alla canella ODK
  • Gin
  • Bitter
  • Vermouth Rosso
  • Spuma di sciroppo Falernum ODK
  • Pestato di pompelmo rosa
  • Rametto di timo con limone

 

 

Il rum, invece, quello bianco che invecchia in barili di bourbon e cognac che passano aromi e gusti unici, è protagonista, insieme a un rum scuro speziato, di Prohibido, l’altro cocktail estivo dell’Italian Barman Style:

 

PROHIBIDO

  • Pestato di lime, basilico e pompelmo rosa
  • Rum bianco
  • Rum El Ron Prohibido Habanero 12 anni (rum scuro speziato)
  • Sciroppo Falernum ODK
  • Liquore alla mela verde
  • Ginger Ale

 

Il basilico insieme al lime, è il segreto per un gin tonic rivisitato che nella versione estiva diventa per molti Gin Sonic. A proposito di basilico, è da ricordare il Gin Mare, spirito tutto mediterraneo, apripista di una nuova generazione di gin, non un nuovo gin ma una varietà di gin frutto di elementi botanici tra cui proprio il basilico. Il Gin Citadelle è un gin fatto con 19 spezie diverse, con botaniche tra cui le bacche di ginepro decisive per il gusto ed il profumo di questo distillato. Dal sapore di macchia mediterranea, il Pigskin Gin, prodotto dall’azienda sarda Silvio Carta, riposa in botti di castagno sardo centenario e utilizza botaniche sarde ma in quantità superiore rispetto al Ginius, il gin 100% sardo. Spirito tutto naturale perché ottenuto nel pieno rispetto dell’agricoltura biologica, è il Gin Prairie della Prairie Organic Spirit, dagli Stati Uniti nel mondo conosciuta per la produzione di spirits naturali prodotti con metodi artigianali.

 

 

per vedere ulteriori prodotti correlati effettua la registrazione!

iscriviti alla newsletter

iscriviti