La colazione in hotel, primo e ultimo ricordo della vacanza: consigli sul tavolo buffet

L’ultimo ricordo della vacanza può coincidere con la colazione in hotel, spesso l’ultimo momento di relax prima del ritorno a casa. Ma la colazione è anche il primo momento speciale della vacanza, quando il tempo dedicato in hotel alla prima colazione dà la misura della rottura dai concitati ritmi quotidiani. L’hotellerie non può quindi permettersi di trascurare questo momento, vero e proprio asset strategico per la struttura ricettiva che voglia ottenere, attraverso la piena soddisfazione del cliente, commenti positivi su TripAdvisor e migliorare così la propria Brand Identity.

 

I consigli partono dall’ambiente ancor prima che dal cibo. Tuttavia se il gusto con cui si predispone una sala o un tavolo è importante, quando non addirittura preminente rispetto al nutrimento, la disposizione dei prodotti, e ancor prima la loro scelta, non può mai considerarsi di secondaria importanza.

 

La naturalità, la genuinità e la freschezza degli alimenti regionali sono sempre apprezzate ma per una colazione continentale che non manca mai accanto a quella anglosassone, fanno la loro parte, per esempio, anche i cornetti già pronti, ancora surgelati da cuocere. Le aziende alimentari hanno ampliato il proprio assortimento per accontentare le diverse tipologie di cliente e il settore alberghiero può contare su una vasta gamma di scelta, senza rinunciare alla qualità.

 

Uno spazio del tavolo buffet è da riservare ai clienti amanti della cucina healthy. Anche se non saranno molti, gli ospiti con abitudini salutiste contribuiranno sicuramente a migliorare l’immagine della struttura, evidenziandone proprio l’attenzione dedicata a prodotti diversi dal buffet classico: al latte di soia, per cominciare, ma anche al muesli, ai prodotti integrali, a quelli di provenienza biologica e anche senza glutine.

 

Ultimo suggerimento: non sottovalutate di orientare il cliente all’interno del vostro buffet. Come? Aiutandovi con alcuni cartellini o etichette. Oppure, più dispendioso per il tempo ma di grande effetto, scrivendo direttamente sulle tovaglie di carta.

per vedere ulteriori prodotti correlati effettua la registrazione!

iscriviti alla newsletter

iscriviti