56°Congresso Euhofa, 1600 piatti e un dato: stage lontano da casa per i futuri manager

Molto curiosa di tecnologia, la generazione Z quella nata tra il 1996 e il 2010 è guidata nelle proprie scelte dalla ricerca di qualità, sostenibilità ambientale, possibilità di risparmiare, avventure, esperienze attive e altamente personalizzate.

 

Lo rivela l’indagine della Pennsylvania State University presentata durante Scuola MADE, il corso di alta formazione in accoglienza e ristorazione della Fondazione Campus di Lucca, in occasione del 56° Congresso Euhofa che proprio a Lucca è stato ospitato la scorsa settimana (8-12/11) dalla stessa Fondazione.

 

Il Congresso internazionale in ambito hotellerie e ristorazione ha visto la presenza di oltre 100 esperti e professionisti del settore provenienti da 23 paesi e 5 continenti e più di 1.600 piatti serviti da circa 100 studenti specializzandi. Gli studenti hanno avuto l’opportunità di lavorare con la brigata di Stefano Cipollini, chef 2 stelle Michelin, e con lo stesso Cipollini. Capolavori di creatività e alta professionalità sono stati ancor prima dei piatti, i Menu presentati da Cipollini.

 

 

 

 

 

 

Eccone uno da cui prendere spunti e idee:

 

Aperitivo di benvenuto

  • Salmone 2.0: salmone marinato, rapa rossa e finocchio
  • Cappuccino di seppia e spuma di patate
  • Gamberi su ricotta, limone e caramello d’arancio
  • Tartare di manzo, pesto di rucola e tuille di parmigiano

 

Antipasto

  • Sandwich di triglia, fegatini, caviale di melanzane e salsa all’arancia

 

Primo piatto

  • Gnudi con calamaretti spillo e bottarga di tonno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Secondo piatto

  • Piccione, tartufo, mele e nocciole

 

Dessert

  • Pane, olio, sale, cioccolato Masara 70% e passion fruit

 

Tra i tanti dati emersi durante il Congresso ne ricordiamo due in particolare:

  • Fattori chiave per lavorare in hotel e ristorazione, secondo quanto emerso dal sondaggio lanciato dai professionisti del settore, sono mobilità degli studenti e internship lontano da casa. A questo proposito da Lucca è nato un progetto di un bachelor condiviso tra Italia e Usa per potenziare l’offerta nel campo del Food e dell’Hospitality Management.
  • Il basso impatto ambientale di ingredienti, prodotti ed esperienze di viaggio appare come un trend decisivo per turismo e accoglienza, settori in cui, per quanto riguarda l’utilizzo dei social, cresce Instagram tra i giovanissimi che cercano esperienze immersive e destinazioni inusuali. Facebook rimane comunque il social network più frequentato da giovani e giovanissimi (2,96 punti su una scala da 1 a 4), seguito da Instagram (2,75), Snapchat (2,72) e Twitter (2,15).
per vedere ulteriori prodotti correlati effettua la registrazione!

iscriviti alla newsletter

iscriviti