Due BIG a confronto!

IL MELONE

Il Cucumis melo, noto come melone o popone, è una pianta annuale della famiglia delle Cucurbitaceae originaria, con molta probabilità, dall’Africa o dall’Asia. Il nostro paese ha visto la sua comparsa in epoca cristiana quando la sua dolcezza conquistò il palato di tutti, tanto che l’imperatore Diocleziano impose una tassa sui meloni che superavano il peso di 200 grammi.

In Europa si diffuse invece solo intorno al ‘500. Di fatto è un ortaggio ma viene consumato come frutto. Sostanzialmente i meloni si dividono in estivi e invernali; tra tutti primeggia il Cantalupo, un melone dalle linee marcate e la scorza liscia grigio-verde.

Sul mercato si trovano meloni di circa 1 kg di peso ma possono anche pesare da 0,5 a 4 kg. I meloni buoni innanzitutto sono sodi, esalano profumo e hanno le estremità morbide.

Si addice come gelato, sorbetto e frullato, nelle confetture, nelle macedonie e negli antipasti specie in estate in accompagnamento al prosciutto crudo.

Si abbina bene al Porto. Deve essere conservato almeno a 5°C.

 

IL COCOMERO

Il latino scientifico è Cucumis citrullus e i botanici lo chiamano cocomero, come viene chiamato nell’Italia centrale. Nel settentrione però lo chiamano “anguria” e nel meridione “mellone (o melone) d’acqua” così come dal termine inglese watermelon, per distinguerlo dal “mellone di pane” (il comune melone). Appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae così come il melone e il cetriolo ed è originario della valle del Nilo.

Come testimoniano alcuni geroglifici risalenti a più di 5000 anni fa, il cocomero veniva messo nelle tombe dei faraoni come simbolo di nutrimento per l’aldilà ma è arrivato in Asia solo intorno al X secolo e in Europa verso il 1200.

Secondo la varietà, la forma può essere tondeggiante o oblunga e può pesare fino a 20 kg. Battendo con il palmo della mano, quello maturo, produce un suono sordo. Dopo il taglio si conserva in frigorifero coprendo la polpa con della pellicola trasparente. È tipicamente estivo e per assaporarlo al meglio va consumato freddo.

Come il melone, il cocomero ha moltissimi impieghi in cucina.

 

Buono a sapersi

Idee da “sfruttare”

Oltre che gustati al naturale, melone e cocomero possono essere utilizzati per realizzare tantissime idee originali e abbinamenti sfiziosi e non solo per il classico per eccellenza e comunque buonissimo prosciutto e melone, ma anche con i crostacei, o nell’insalata di riso perfetta per il periodo estivo. Sia il melone che il cocomero si abbinano a meraviglia anche con alcuni formaggi saporiti a pasta dura e semidura: primo fra tutti la Feta greca. Un’altra caratteristica di questi due frutti è la speciale consistenza della loro polpa, ideale per essere scolpita nelle forme più particolari.

I nostri protagonisti sono praticissimi da usare anche come contenitori, magari per servire della macedonia o del gelato. La loro dolcezza e il loro profumo li rendono perfetti per squisiti cocktail fruttati e deliziosi sorbetti da offrire nella forma originale del frutto.

 

Fetta di Sorbetto al Cocomero

Ingredienti:

5 tazze di polpa di anguria senza semi,

1/2 tazza di zucchero,

1/4 tazza di gocce di cioccolato,

1/2 l sorbetto al lime,

sciroppo alla menta.

 

Preparazione:

Eliminate tutti i semi dalla polpa del cocomero e tagliatelo a pezzetti piccoli. Inserite il cocomero nel frullatore insieme allo zucchero e frullate. Versate in un recipiente e ponetelo nel congelatore per almeno 2 ore. Toglietelo dal freezer, mescolatelo e aggiungetevi le gocce di cioccolato. Suddividete il composto in 12 stampini senza riempirli completamente. Mettete gli stampi in freezer per 2 ore. Aggiungete poi a ciascuna porzione uno strato di sorbetto al limone e rimettetele nel freezer. Quando il sorbetto al limone si sarà solidificato, aggiungete un ultimo strato di sorbetto al limone e sciroppo di menta per creare l’effetto della buccia.

Lisciate la superficie e coprite con della pellicola trasparente. Tagliate una piccola fessura nel centro degli stampi e inserite un bastoncino. Lasciate nel congelatore tutta la notte e il gioco è fatto.

 

per vedere ulteriori prodotti correlati effettua la registrazione!

iscriviti alla newsletter

iscriviti