I salumi in pizzeria: non solo per americani e tedeschi

Per gli italiani, e soprattutto i napoletani, la pizza è una cosa seria. I puristi sostengono che esistono solo due vere pizze: la Marinara e la Margherita; tanto che alcune pizzerie servono esclusivamente questi due tipi di pizza.

La Marinara è la più antica,  è condita solo con pomodoro, origano, aglio, olio extra-vergine d'oliva e basilico; il suo nome deriva dal fatto che i pescatori la mangiavano quando tornavano a casa dalle lunghe giornate di pesca nella Baia di Napoli. La storia della pizza margherita invece è più conosciuta, come è noto fu creata nel 1889 dal panettiere napoletano Raffaele Esposito in onore della Regina Margherita di Savoia, per celebrare i colori della bandiera rappresentativa della neonata Italia.

La pizza è diventata il simbolo dell'Italia ed è un cibo consumato in tutto il mondo; il suo successo è riconducibile al fatto che va incontro a tutti i tipi di gusti: la pizza può essere condita con qualsiasi cosa, dalle patatine ai wurstel, dal pecorino all'ananas... alcune di queste versioni - se non tutte - fanno storcere il naso ai puristi, i quali però devono tenere a mente che la fama del prodotto è dovuta alla sua versatilità.

In alcune regioni d'Italia la versione locale della pizza è diventata un modo per celebrare i prodotti tipici di quella zona .

In Calabria le pizze con la 'nduja (un salame spalmabile preparato con la parte grassa del suino e peperonicno piccante, poi affumicato) e le cipolle di tropea, oppure quelle con la ventricina (un salame stagionato insaporito con spezie, peperone dolce piccante, e semi di finocchio) e i pomodori a fette, racchiudono tutti i sapori di questa terra.

La friabilità della pasta della pizza si sposa perfettamente con il lardo toscano (prodotto ottenuto dalla stagionatura, previa salagione e aromatizzazione, del grasso del maiale; il pezzo di grasso è ricavato dal collo, dal dorso e dai fianchi del suino), messo a crudo sulla focaccia appena uscita dal forno, si scioglie e sprigiona tutto il suo sapore.

Anche il nord Italia ha elaborato una sua versione della pizza, per esempio in Trentino la pizza con speck (salume ricavato dalla coscia del suino, salato, aromatizzato e affumicato, dal gusto inconfondibile) e patate ricorda molto i sapori tipici di questo territorio.

per vedere ulteriori prodotti correlati effettua la registrazione!

iscriviti alla newsletter

iscriviti