Se-mi-freddo son più buono!

Essenzialmente il semifreddo è costituito da tre elementi: una crema di base, a cui si aggiungono i diversi aromi che la caratterizzano, le meringhe, che non congelandosi grazie all’alto contenuto di zucchero hanno la funzione di regolarne la consistenza, tant’è che più si aumenta la proporzione di meringhe e più il semifreddo risulta morbido e la panna montata.

Il semifreddo, così refrigerante è sempre la migliore proposta a fine pasto; è un dessert al cucchiaio buono per tutte le stagioni, ma risulta eccellente proprio in questo periodo dell’anno, in cui il caldo comincia a farsi sentire.

Esistono moltissime varianti di gusto che fanno del semifreddo un prodotto amato da tanti e un dolce ideale da adottare nella propria lista dei dessert: al caffè, al cioccolato, allo zabaione, al mandarino, alle fragole, ai lamponi.

I prodotti pronti per il settore ho.re.ca. che oggi si trovano in commercio sono favolosi a partire dalla delicata “Mattonella con i Pinoli”, un semifreddo neutro diventato ormai un classico da tenere sempre in cucina per soddisfare nelle personalizzazioni tutti i gusti dei clienti. Prima di servirlo, fate sempre riposare il semifreddo per 10 minuti a temperatura ambiente, dove per temperatura ambiente si intende una temperatura che oscilla intorno ai 20 gradi centigradi, operazione fondamentale per offrire la perfetta consistenza. Per chi ha tempo e energie, tra le tante ricette ne abbiamo scelta una al caffè, ma che risulta una base perfetta per qualsiasi variante di gusto.

Buono a sapersi

Semifreddo al Caffè

Preparate la crema pasticcera lavorando un quarto di litro di latte, 75 g di zucchero semolato, 2 tuorli d’uovo, 30 g di farina bianca, un cucchiaio di caffè solubile e uno di rum. Mentre la crema si raffredda preparate le meringhe scaldando 2 albumi d’uovo, con 100 g di zucchero a velo, e alcune gocce di limone.

Montate il composto a bagnomaria fino a renderlo consistente. Mettete la crema in una bastardella e amalgamatevi delicatamente la meringa.

Aggiungete 500 g di panna montata e mescolate il tutto delicatamente dal basso verso l’alto. Versate il composto in piccoli stampi monoporzione e metteteli nel freezer per circa 6 ore.

Prima di servire i vostri semifreddi decorateli con roselline di panna montata e chicchi di caffè. Nella variante di semifreddo al cioccolato sostituite il caffè e il rum nella crema pasticcera con 100 g di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria e una stecca di vaniglia. Presentatelo accompagnato con cioccolata calda o granella di mandorle.

 

per vedere ulteriori prodotti correlati effettua la registrazione!

iscriviti alla newsletter

iscriviti