Una spina nel cuore

Si chiama “birra alla spina perché in epoca vittoriana era conservata in barili di legno e veniva servita tramite un rubinetto (spina) che sfruttava la forza di gravità; oggi, se non volete rischiare di allagare il vostro locale, potete scegliere di affidarvi a comode macchine progettate per ottenere la giusta dose di schiuma e la temperatura perfetta.

Una buona tecnica di spillatura risulta essere quella d'inclinare il bicchiere sotto al rubinetto per poi far scendere la birra lentamente, senza interruzioni, fino alla fuoriuscita della schiuma dall'orlo; affinché questa mantenga la sua consistenza è necessario livellarla con una spatola. Ricordatevi sempre di evitare che il bicchiere venga in contatto con il rubinetto e a ciascuna birra destinate il suo bicchiere e sottobicchiere.

Buono a sapersi

Come spillare la birra: scuole di pensiero

  1. I belgi riempiono velocemente il bicchiere e -  prima di immergerlo in acqua per pulirne le pareti esterne - tagliano la schiuma in eccesso con una spatola.
  2. I tedeschi spillano una piccola quantità di birra, attendono che la schiuma diminuisca, dopodiché ripetono l'operazione e danno un ultimo colpo potente per ottenere un cappello di schiuma.
  3. Gli inglesi aprono il rubinetto prima di inclinare il bicchiere, così facendo ottengono una birra con poca schiuma.

Il cappello di schiuma serve a preservare la birra dall'aria, evitandone l'ossidazione e la conseguente alterazione del gusto.

per vedere ulteriori prodotti correlati effettua la registrazione!