Dal 22 al 25 aprile torna TOSCANA IN BOCCA a Pistoia: la tradizione e la cucina toscana protagoniste della terza edizione della kermesse.

Dopo il successo delle passate edizioni che hanno attratto un totale di oltre 60.000 visitatori, anche quest’anno le porte dell’area espositiva “Cattedrale Ex-Breda” si apriranno per ospitare i sapori e le tipicità della cucina regionale, attraverso i piatti preparati dai più noti ristoratori locali.

La manifestazione, promossa da Confcommercio Pistoia e Prato in collaborazione con il Consorzio Turistico Città di Pistoia con le aziende di somministrazione aderenti, e collegata alla rete promozionale della Regione “Vetrina Toscana”, permetterà agli esperti e agli appassionati di enogastronomia, food-blogger, cittadini e visitatori di assaporare alcune delle più caratteristiche ricette toscane, riportate alla luce grazie alla tradizione pistoiese e talvolta rivisitate in chiave moderna dagli chef.

Anche per il 2016 saranno 40 gli stand a disposizione di ristoratori e produttori – il massimo della capienza prevista dalla “cattedrale Ex Breda” – con i quali La Toscana in Bocca vuole soddisfare ogni tipo di target: la volontà è quella di dedicare uno spazio alla cucina vegetariana e uno a quella per celiaci, in modo da soddisfare le esigenze di due tipologie di consumatori che negli ultimi anni sono andate sempre più crescendo.

 

Un palinsesto ricco di eventi e iniziative rivolte a diverse tipologie di pubblico sarà il punto di forza dell’edizione 2016, la quale si concentrerà sulla volontà di dare maggior spessore e strutturazione al programma di iniziative che nel corso della giornata si alterneranno sul palco e negli spazi della kermesse. Ottimizzazione e miglioramento sono infatti i principi seguiti dall’iniziativa per proporre ogni anno qualcosa di nuovo e allettante per i visitatori ma anche per tutti quei ristoratori e produttori che scelgono di partecipare.

A questo proposito, l’intento è di coinvolgere in dibattiti e dimostrazioni culinarie alcune note personalità del settore e di rendere maggiormente attrattiva l’offerta de La Toscana in Bocca coinvolgendo numerose realtà locali in gare dietro ai fornelli, show cooking, lezioni di cucina, tavole rotonde e molto altro ancora.

 

Quest’anno la manifestazione, pur restando concentrata sulle specialità toscane, getta lo sguardo anche al di fuori dei confini regionali con alcuni momenti “Fuori Toscana”: a rendere ancor più curiosa l’iniziativa sarà infatti  la presenza di spazi dedicati ai piatti e ai prodotti provenienti anche da altre regioni italiane, per stimolare ancora di più il gusto dei partecipanti.

 

 

Non saranno soltanto i pranzi e le cene dunque a rendere caratteristica La Toscana in Bocca, ma anche le numerose e divertenti iniziative e il tipico clima conviviale e allegro della cucina toscana a rendere la rassegna enogastronomica un appuntamento imperdibile per i curiosi e gli amanti del settore.

S.I.D.AL., con i sue due canali di vendita - i cash&carry ZONA ed il delivery Dèdico, un'idea di ZONA – continua a credere nella buona riuscita dell’evento e si conferma, per il terzo anno consecutivo, fornitore ufficiale della manifestazione.
La Toscana in Bocca è sostenuta anche da: ViBanca, Camera di Commercio di Pistoia, Acqua San Felice, Nuova Comauto, Moka J-Enne  e Toscocell.
Piante e allestimenti verdi saranno a cura anche per questa edizione di Mati Piante.

 

Sono aperte dal 23 Febbraio le iscrizioni per le aziende di somministrazione che vogliono partecipare all’iniziativa: ad oggi sono già pervenute alcune nuove richieste oltre alla trentina di stand riconfermati dai partecipanti della passata edizione che hanno avuto diritto di prelazione fino al 22 Febbraio.
Ci sono ancora alcuni stand disponibili per coloro che vogliono far parte della kermesse 2016, compilando entro il 4 Marzo la scheda di adesione che è presente sul sito di Confcommercio insieme al regolamento. Le modalità di consegna delle schede di partecipazione sono consultabili nel regolamento della manifestazione

Per ulteriori informazioni contattare gli uffici Confcommercio al numero 0573/991570.

iscriviti alla newsletter

iscriviti