La Toscana in Bocca ovvero storia di una sinergia col territorio. Il segreto di un evento che cresce ogni anno in numeri e in attesa.

Connessione tra enogastronomia, turismo, cultura e sinergia tra i fornitori e i ristoratori del territorio. Se La Toscana in Bocca (22-25 Aprile 2016, La Cattedrale Ex Breda) torna per il terzo anno consecutivo a Pistoia, nella Pistoia Capitale della Cultura 2017 e con numeri tutti in crescita dalla prima alla seconda edizione, significa che il format ha funzionato bene. E che i partners coinvolti hanno fatto ciascuno la propria parte.

 

Con i due canali di vendita, i cash&carry ZONA e il delivery Dédico, un’idea di Zona, Sidal torna quest’anno come fornitore ufficiale della manifestazione a conferma della grande fiducia che nutre nella buona riuscita dell’evento. Ma il segreto del successo della manifestazione promossa da Confcommercio Pistoia e Prato insieme ai ristoratori locali e in collaborazione con la rete promozionale della Regione Vetrina Toscana, evento che nei due anni precedenti ha fatto registrare oltre 60mila presenze, sta appunto nella connessione e nelle sinergie.

 

Ci sono i ristoratori locali ma ci sono anche nomi di professionisti del territorio, non solo in versione di fornitori come nel caso di Sidal, ma anche di cookers, come i macellai di Federcarni Pistoia, il Sindacato provinciale aderente a Confcommercio. Fiore all’occhiello della provincia di Pistoia e della Toscana tutta, l’enogastronomia nei quattro giorni di La Toscana in Bocca, richiamerà in città esperti del settore, appassionati di cucina, visitatori e turisti con l’intento di offrire in un unico evento un assaggio della toscanità in tutte le sue declinazioni. Per questo è stato scelto di collocare l’evento durante il ponte del 25 aprile, quale momento di grande attrazione per la città. Oltre naturalmente che di grande valorizzazione della ristorazione regionale.

 

Il “grande ristorante” prenderà il via ufficialmente venerdì 22 aprile dopo il taglio del nastro (alle 17). Nelle giornate di sabato 23, domenica 24 e lunedì 25 resterà aperto dalle 11 alle 24. Buona Toscana in Bocca!

 

iscriviti alla newsletter

iscriviti